Tu sei qui: Home / Libri / ERO CATTIVO, ANTONIO FERRARA

ERO CATTIVO, ANTONIO FERRARA

creato da Lidia Gualdoni ultima modifica 11/11/2012 19:11
Imparare a conoscere e a capire gli altri

Dal 2011 in Italia il mese di maggio è dedicato ai libri e alla lettura: è stato infatti scelto dal Centro per il Libro e la Lettura del Ministero Beni e Attività Culturali per la campagna nazionale di promozione della lettura “Il Maggio dei libri”.
E’ proprio in questo contesto che si svolge a Genova la 31ma edizione del “Premio Andersen - Il mondo dell’infanzia”, il maggior riconoscimento italiano assegnato alle più belle letture per i ragazzi. Ogni anno le scelte della giuria contribuiscono a far conoscere al grande pubblico non solo l’opera dei grandi autori, ma anche le voci nuove e i talenti emergenti.


E sabato 26 maggio 2012, al Museo Luzzati a Porta Siberia nel Porto Antico di Genova, durante la cerimonia di assegnazione del “Premio Andersen - il mondo dell’infanzia”, come miglior libro oltre i 15 anni, la scelta della giuria ha favorito “Ero cattivo" di Antonio Ferrara (Edizioni San Paolo), per “una narrazione, intensa ed essenziale, limpida e coinvolgente; per aver affrontato con intelligenza e originalità un tema importante e delicato, senza cadere mai nelle trappole della banalità e del pedagogismo”.


La storia è quella di Angelo, un ragazzino problematico, che deve trascorre un periodo di recupero in una comunità di campagna dopo averne combinata una davvero grossa a scuola.
Nella comunità diretta da Padre Costantino, che con pazienza e con metodi davvero singolari riesce a conquistare la fiducia dei ragazzi, e da Margherita, cuoca e cameriera, Angelo incontra Nicola, un giovane alcolizzato, Leo, con il vizio di rubare, e Mara, incinta a soli quindici anni: ognuno ha i suoi guai, i suoi sogni e cerca come può di sopravvivere.


Anche Angelo, che però è convinto di essere cattivo e di non poterci fare nulla, quasi fosse un’eredità, un marchio che si porta dietro fin dalla nascita. Ma in quel luogo, dove può manifestare la sua rabbia senza che nessuno lo sgridi o lo punisca, dove può essere se stesso, dove può imparare a conoscere e a capire gli altri, oltre che se stesso, il ragazzo potrà ricominciare a sperare in un cambiamento e in una nuova vita.

Antonio Ferrara, Ero cattivo, Edizioni San Paolo, Pagg 180, euro 15,00

Consulenze online

Etilometro

Etilometro on-line

patente e libretto

Patente e libretto

piccolo chimico

Piccolo chimico

Gioco azzardo

Gioco d'azzardo

Prevaricazioni e bullismo

Prevaricazioni e bullismo

Servizio civile

Servizio civile

scrivici

scrivici

MOSAICO _21 NOV_2014_foto2