Tu sei qui: Home / News / Dear Ornette Trio: un viaggio musicale intrigante nella direzione della sperimentazione

Dear Ornette Trio: un viaggio musicale intrigante nella direzione della sperimentazione

creato da Alessandra Lotti ultima modifica 05/04/2018 10:32
Stefano Calzolari, pianista jazz e direttore artistico della rassegna "Giovani Jazzisti al Windsor Park" racconta la performance del Trio che si è esibito domenica 4 marzo all'Officina Windsor Park

Musicisti giovani, musiche originali ispirate a Ornette Coleman, padre del free jazz e, in scaletta nessuna concessione al già noto.

Le premesse che si stia per assistere ad un concerto ostico, presuntuoso e poco coinvolgente ci sono tutte.

 

Invece fin dalle prime note si capisce che si tratta di un viaggio musicale intrigante pur nella direzione della sperimentazione. Un viaggio proposto da tre giovani musicisti seri e preparati.

Giacomo Ferrigato, alla chitarra e vari effetti, introduce i brani e propone percorsi inusuali (come in fondo è inusuale l’uso della chitarra Gibson modello diavoletto nel jazz), percorsi subito condivisi da David Paulis al contrabbasso con ostinati coerenti e precisi e Andrea Lovo alla batteria che non si risparmia nella costruzione di grooves incalzanti, che stimolano curiosità e attenzione nell’ascoltatore.

 

Scopro con piacere parlando con alcune persone del pubblico che il concerto non ha convinto solo gli appassionati del genere, ma anche chi non è avvezzo al jazz , nemmeno quello tradizionale. Ancora una volta ho motivo di credere che non sia importante “cosa” si propone ma semmai “come”.

Dopo il concerto, a tavola con Giacomo, Andrea e David riemerge il problema dei giovani musicisti che faticano a trovare spazi per esibirsi e proporre la loro musica. Un problema tipicamente Italiano? Non è questa la sede per parlarne ma, senza dubbio e volentieri mi sento di fare un ringraziamento allo staff dell’ Officina Windsor per la sensibilità e l’accoglienza che hanno riservato a questa piccola, ma importante rassegna dedicata alla musica e ai giovani.

 

 

Stefano Calzolari

pianista Jazz e docente,

direttore artistico dei tre eventi jazz

 

 

 

 

Il concerto si è tenuto domenica 4 marzo 2018 alla Sala Polivalente di Officina Windsor Park

Prossimo appuntamento: domenica 8 aprile 2018 ore 17:30 con l'esibizione dei partecipanti al corso di improvvisazione tenuto dal Maestro Stefano Calzolari nell’ambito del progetto regionale “La Strada della musica".

Scarica il programma della rasssegna "Giovani Jazzisti al Windsor Park"

Etilometro

Etilometro on-line

Consulenze online

piccolo chimico

Piccolo chimico

Gioco azzardo

Gioco d'azzardo

Prevaricazioni e bullismo

Prevaricazioni e bullismo

Servizio civile

Servizio civile

scrivici

 

MakeIt Modena_logo