Tu sei qui: Home / News / I volontari del Servizio Civile incontrano i Centri di Aggregazione Giovanile. Quinta tappa: Happen

I volontari del Servizio Civile incontrano i Centri di Aggregazione Giovanile. Quinta tappa: Happen

creato da Alessandra Lotti ultima modifica 20/07/2018 09:22
Continua il viaggio a tappe, intrapreso dal gruppo dei volontari del SCN in servizio presso il Comune di Modena, per conoscere e far conoscere i centri di aggregazione giovanile alla cittadinanza e ai giovani del territorio.

Buongiorno e bentrovati a voi cari lettori che ormai ci seguite da un po' di tempo in questo interessante viaggio a tappe!

 

Prima di procedere con la presentazione del CAG Happen, vorremmo fare una breve riflessione sull'utilità dei CAG e di tutte le iniziative come queste dedicate ai giovani.

Sappiamo infatti, da studi che sono stati svolti, che l'individuo vive bene quando, fin da giovane, trova nell'ambiente circostante un reticolo di relazioni umane in grado di far fronte alle sue necessità e che sia in grado di supportarlo nella sua crescita e sviluppo di persona adulta. Purtroppo dobbiamo constatare quanto sia difficile creare quartieri e città “a misura di bambino e di giovane”; l'intenzione va sicuramente in quella direzione, ma spesso ci si deve misurare con la realtà dei fatti.

Come abbiamo potuto constatare, attraversando e immergendoci completamente nel tessuto urbano e sociale dei nostri quartieri, durante i nostri sopralluoghi e le nostre rilevazioni, si incontrano a volte situazioni tutt'altro che favorevoli all'armonioso sviluppo delle nuove generazioni. I fattori di rischio a cui è facile essere esposti e venire in contatto in strada (spaccio di sostanze, facilità con la quale reperire alcol e fumo, diffusione delle slot machines, ecc...), fa propendere per una lettura della situazione in cui c'è ancora molto lavoro da compiere. Riteniamo che, continuare a portare investimenti e cultura laddove per anni sembrava che non fosse possibile intervenire, siano iniziative utili e già i primi risultati sembrano arrivare.

Il benessere di tutti i cittadini si ottiene continuando a credere nei giovani e nel singolo individuo come potenziale portatore di ricchezza, non solo economica, ma anche umana. Ogni bambino, ogni ragazzo, ogni giovane ha il diritto di crescere in un ambiente sano e partecipare attivamente alla vita sociale della propria comunità, senza che possa mai venire escluso da qualcuno o da qualcosa più grande di lui nelle sue scelte di vita. La discriminazione tra pari e coetanei è un altro grave problema. Passa spesso inosservata e iniziare ad individuare dinamiche e comportamenti sbagliati (da chiunque provengano), significherebbe andare a depotenziare in tempo fenomeni che alla lunga si trasformano in bullismo, razzismo, criminalità con il conseguente degrado di luoghi e relazioni umane. L'emarginazione, la mancanza di opportunità di studio e lavoro, l'isolamento e la mancanza di fiducia nelle nuove generazioni dovrebbero essere considerate nemiche dell'armonioso sviluppo dell'intera città e della sua comunità e non solo dei cittadini più piccoli.

 

Da qui l'importanza primaria dei CAG, dell'attenzione verso il giovane, il suo mondo e le sue richieste, che spesso coincidono con i sogni mai realizzati delle persone adulte.

 

 

happen2Oggi siamo presso l'edificio R-Nord di via Canaletto Sud, luogo tristemente noto per il traffico di sostanze stupefacenti e degrado in cui imperversa da anni questa parte di Modena. Recentemente però l'Amministrazione si è fatta promotrice di una coraggiosa azione di rinnovamento e consolidamento della legalità anche lì dove spaccio di droga e criminalità potevano agire indisturbate alla luce del sole. Oggi la situazione è migliorata (benché tuttavia qualche problema permanga ancora) grazie all'apertura di diversi luoghi pubblici, esercizi commerciali, servizi e associazioni il comparto R-Nord è ora più vivibile e si respira un clima decisamente più sereno. L'apertura di Happen è stata parte di questa azione volta a contrastare il degrado e la criminalità con lo scopo di portare all'interno del complesso residenziale un servizio utile a tutta la comunità e non solo alla fascia giovanile della popolazione. Contrastare degrado e criminalità attraverso la cultura e il buon vivere civile rappresentano uno strumento abbastanza efficace, anche se si potrebbero prevedere ulteriori azioni di miglioramento. Qui al piano semi-interrato dell' R-Nord c'è Happen, che ora andiamo a visitare.

 

happen3Happen è uno spazio del Comune di Modena gestito dalla Cooperativa Sociale Il Girasole. Questo CAG è stato fondato, attraverso finanziamenti pubblici, un progetto che va incontro alla necessità di molti ragazzi di avere un luogo dedicato allo studio e in cui poter migliorare il proprio rendimento scolastico. Negli anni è poi diventato un punto di riferimento anche per attività collaterali allo studio, come ad esempio l'educazione musicale, la socialità di gruppo e il gioco. Ma l'obiettivo principale di questo CAG era e rimane affiancare nello studio e nell'esecuzione dei compiti gli studenti delle scuole medie e superiori. Nel tempo sono state numerose le adesioni e oggi Happen riscontra un buon livello di apprezzamento tra i ragazzi che vi partecipano: i risultati si vedono dal loro rendimento scolastico, che nel tempo tende a migliorare. Franco, responsabile del CAG, ci dice che: “Qui ogni ragazzo viene seguito personalmente da educatori esperti e il clima che si vive è di serenità, ma anche di impegno e concentrazione allo studio. I ragazzi troppo svogliati, che rischiano di distrarre anche gli altri, oltre se stessi, non vengono assecondati: qui si viene con uno scopo che poi è quello di uscire con i compiti fatti e avendo studiato seriamente, sui libri, sul quaderno e ripetendo le cose imparate a scuola; in questo senso ogni minuto di tempo trascorso all'interno di Happen viene speso bene.” E anche a noi pare sia così: ogni utente infatti dispone di una postazione personale, su un tavolino singolo, in modo che possa essere seguito meglio dagli educatori, limitando inoltre così fenomeni di distrazione e dispersione, tipici nell'età adolescenziale.

Le postazioni computer servono per svolgere ricerche su internet ma anche per realizzare lavori più complessi come presentazioni di Power Point o più elaborati progetti come montaggi video. In effetti anche da questo punto di vista si tratta di un CAG ben attrezzato tecnologicamente: è così che si può stimolare la curiosità e l'intraprendenza creativa dei ragazzi. All'interno dello spazio c'è addirittura un punto ristoro, simile ad un bar, gestito da Gaetano, un ragazzo gentilissimo che prepara ottimi panini farciti. Non mancano giochi da tavolo e una batteria con cui svagarsi nei momenti di pausa al termine delle sessioni di studio o quando si organizzano piccoli concerti di intrattenimento musicale (spostando i tavoli Happen può diventare una sala da ballo).

 

Happen è stato anche coinvolto nel progetto S.I.A.M.O. che ha portato all'interno nuovi ragazzi e qualcuno di loro ha anche deciso di iscriversi e rimanere a studiare fino al termine dell'anno scolastico. La partecipazione alle attività prevede una quota di iscrizione annuale ed è possibile aderire anche al progetto regionale della YoungERcard, in quanto Happen si è fatta promotrice della diffusione della tessera, che dà diritto a sconti negli esercizi convenzionati di tutta la regione Emilia-Romagna. Un CAG completo quindi, al passo coi tempi e allineato su una visione comune di altri CAG, per una politica giovanile che, partendo dall'importanza dello studio, è tesa a coinvolgere ed includere i giovani e, infine, a prevenire le più diverse forme di disagio.

 

Come trovare il CAG Happen?

La sua dislocazione non è immediatamente visibile dalla strada, comunque è sufficiente percorrere la stradina che costeggia il complesso R-Nord e il parcheggio del supermercato, passando al di sotto della passerella.

 

Articolo a cura di Lu.Bi.

Redazione Stradanove

Luglio 2018

 

Happen - Strada Nazionale Canaletto Sud, 43
www.comune.modena.it/r-nord-progetto-di-riqualificazione-urbanistica-e-sociale/attivita-insediate/happen
Email: f.mazzotti@cooperativailgirasole.org
Tel. 059.7470538
Apertura: martedì e venerdì 15.00-18.00; mercoledì 14.00-16.00
Il Centro propone diversi progetti in grado di coinvolgere giovani ed adulti:
Officina degli studenti: attività di aiuto allo studio rivolto agli studenti delle scuole medie superiori;

Happen speaking english: corsi di inglese per principianti livello A1 e A2 con un insegnante madrelingua;

Corsi di ballo Swing;

Gli “Insuperabili”, progetto avente lo scopo di integrazione scolastica e sociale.

Gestione Coop. Il Girasole.

Etilometro

Etilometro on-line

Consulenze online

piccolo chimico

Piccolo chimico

Gioco azzardo

Gioco d'azzardo

Prevaricazioni e bullismo

Prevaricazioni e bullismo

Servizio civile

Servizio civile

scrivici

 

MakeIt Modena_logo