Tu sei qui: Home / News / "Vorrei sapere come si utilizza in modo giusto internet"

"Vorrei sapere come si utilizza in modo giusto internet"

creato da Alessandra Lotti ultima modifica 25/07/2016 16:39
I risultati di una ricerca sull'uso di internet tra studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado a Modena (luglio 2016)

Il Comune di Modena, da alcuni anni, in collaborazione con l'associazione Civibox propone nelle scuole secondarie di primo e secondo grado il progetto “Internet Sicuro” finalizzato a promuovere tra i ragazzi un uso consapevole, critico e creativo delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione, evidenziando le potenzialità della rete, come anche i rischi e pericoli ad essa connessa.

 

Gli studenti che hanno partecipato al percorso sono stati oggetto di una indagine (la prima realizzata nell'anno scolastico 2010-2011 e l'ultima attualmente in fase di elaborazione relativa all'anno scolastico appena terminato) attraverso la somministrazione di un questionario che precede la partecipazione all'intervento in classe e di un questionario di gradimento da compilare immediatamente dopo la fine del percorso didattico. Si è voluto conoscere in modo più approfondito il rapporto tra giovanissimi e Internet, anche per effettuare al meglio l'intervento da svolgere nelle classi.

Nelle indagini precedenti erano emersi alcuni aspetti significativi:

a) la rete era utilizzata soprattutto per comunicare, per giocare, per ascoltare musica, e, con percentuali molto più ridotte, anche per lo studio;

b) i siti più apprezzati erano Facebook e Youtube;

c) in rete si immettevano dati personali senza una completa consapevolezza delle possibili conseguenze negative;

d) la metà dei ragazzi delle Scuole medie e il 60% delle Scuole superiori navigava in rete senza filtri di protezione dei genitori;

e) più di un terzo degli intervistati avanzava la richiesta di maggiori informazioni su potenzialità e rischi di Internet.

 

 

Complessivamente sono stati intervistati oltre 2.000 studenti fino al 2011-2012 (vedi report “Io non ho nulla da confessare”), oltre 800 nel 2014-2015. A questi si aggiungono i 1.300 ragazzi/e circa intervistati nell'anno scolastico 2015-2016 (indagine attualmente in corso).

 

In questo articolo Stradanove si soffermerà sui risultati emersi dalla ricerca realizzata nell'anno scolastico 2014-2015 e per coloro interessati ad approfondire i contenuti, il report “Vorrei sapere come si utilizza in modo giusto internet” è consultabile sul sito, nella sezione “Essere giovani a Modena. Indagini e ricerche” nella sottosezione “Giovani, Internet e Socialnetwork”.

 

La ricerca rileva un uso di Internet alquanto elevato tra i giovani studenti delle secondarie di primo e secondo grado, che ricevono il primo smartphone tra i 10 e i 12 anni, una tendenza verificata soprattutto tra gli studenti delle scuole medie (78%).

Emerge dalla ricerca che i ragazzi usano prevalentemente lo smartphone in fascia pomeridiana o serale, prevalentemente per guardare video online o chattare con amici e familiari.

L'indagine rileva, inoltre, un'inversione di tendenza rispetto al social network più apprezzato dai giovanissimi: dopo anni Instagram ruba infine il primato a Facebook.

Un tema particolarmente importante è come Internet possa essere utilizzato per comunicare con gli altri, evitando o completando il face to face. Collegato a questo, l'invasività di Internet nella vita dei ragazzi per ricavare informazioni su possibili usi non appropriati o eccessivi della Rete; offese, minacce, molestie subite o agite sono state altrettanto indagate.

È stato inoltre chiesto ai ragazzi di privacy e di diritto all'oblio: è emersa una scarsa consapevolezza nella tutela della propria privacy, molti ragazzi, infatti, hanno un profilo impostato in modo che chiunque possa accedere alle loro informazioni.

 

Infine gli studenti sono stati invitati a scrivere una parola che descrivesse per loro Internet, oltre a un commento, una proposta, un'osservazione. Sono presenti nel report anche le testimonianze degli studenti per dare direttamente voce alle loro rappresentazioni e emozioni.

 

L'amministrazione comunale, a seguito dei contenuti scaturiti dalla ricerca, ha ritenuto di proporre l'intervento “Internet Sicuro” in tutte le prime medie di Modena a partire dall'anno scolastico 2015-16.

 

 

Report completo "Internet sicuro" (2014-2015)

Etilometro

Etilometro on-line

Consulenze online

piccolo chimico

Piccolo chimico

Gioco azzardo

Gioco d'azzardo

Prevaricazioni e bullismo

Prevaricazioni e bullismo

Servizio civile

Servizio civile

scrivici

 

MakeIt Modena_logo