Tu sei qui: Home / Piccolo chimico / ALCOL / Alcol e farmaci: quali interazioni / Antibiotici, alcol e stupefacenti

Antibiotici, alcol e stupefacenti

creato da La redazione — ultima modifica 11/09/2012 16:13
I rischi legati all'assunzione contemporanea di farmaci e sostanze stupefacenti

Gli antibiotici interagiscono con alcool o altre sostanze stupefacenti?

   Domanda molto interessante. L'assunzione di alcool durante una terapia con alcuni antibiotici provoca una sindrome detta "disulfiram- simile", che consiste in arrossamento della pelle e degli occhi, vampate di calore, sudore, palpitazioni, che nei casi più gravi può arrivare al collasso.
E' causata dall'accumulo di un metabolita tossico dell'alcool, provocato dall'interferenza dell'antibiotico sul normale ciclo di degradazione dell'alcool. Gli antibiotici in grado di causare questi sintomi sono le Cefalosporine (per es. Cefotaxima e Cefoperazone), il Cotrimossazolo, il Trimetoprim; ti segnalo anche un antimicotico, il Ketoconazolo.
E' necessario, prima di assumere alcool in corso di terapia antibiotica, consultare il foglietto illustrativo, nel paragrafo delle interazioni. Viceversa, nel foglietto illustrativo non troverai nessun riferimento all'interazione con altre sostanze stupefacenti, perché non sono stati fatti studi controllati di valutazione.
Nel caso si verificassero reazioni avverse, sia con alcool che con altre sostanze, è bene avvertire il medico di famiglia, che potrà segnalarlo al Dipartimento per la valutazione dei farmaci e farmacovigilanza del Ministero della Sanità.

Dott. Francesca Facchini Ser.T. di Modena

Risposta a cura del Sert Ausl di Modena e del Progetto BuonaLaNotte (Comune di Modena - Assessorato Politiche Giovanili)