Tu sei qui: Home / Piccolo chimico / ALCOL / Combinazioni pericolose / Coca e alcol: un mix pericoloso?

Coca e alcol: un mix pericoloso?

creato da La redazione — ultima modifica 24/02/2013 14:17
Birre, superalcolici e quattro/cinque grammi di cocaina...

Due settimane fa ad una festa di cui ho bevuto birra, super alcolici, e dalle 4 di notte alle 9 di mattina, nel giro di 4 ore e mezza ho assunto dai 4 ai 5 grammi di cocaina, il giorno dopo ho avuto un po' di nausea, mi stavo chiedendo, i danni collaterali? E se dovesse succedere spesso?

    Il quantitativo di cocaina assunto è certamente elevato e può causare danni gravi, in particolare su sistema circolatorio e sul sistema nervoso centrale.
   Il cuore: la cocaina determina aumento della frequenza cardiaca tachicardia, costrizione delle coronarie (le arterie che nutrono il muscolo cardiaco) con conseguente ischemia (poco sangue al cuore) e dolore toracico, in certi casi infarto cardiaco, questi ultimi anche dopo ore o giorni dalla assunzione.
   L'effetto di vasocostrizione coronarica è peggiorato dal fumo di tabacco. La pressione sanguigna aumenta (in casi gravi si sono verificate emorragie cerebrali), e la vasocostrizione può riguardare anche le dita di mani e piedi, l'intestino e i reni.
   Sul sistema nervoso centrale sono possibili ansia, agitazione, paranoia, stato confusionale acuto, convulsioni. Inoltre può verificarsi un forte aumento della temperatura corporea (ipertermia) con danni muscolari e renali e quando la cocaina viene fumata o iniettata endovena edema polmonare acuto.
   L'associazione con gli alcolici porta alla formazione di un composto cocaetilene) con attivita' simile a quella della cocaina ma con maggiore durata.
   Credo che dopo la festa descritta nella domanda le cose potevano andare peggio, ma a questo punto la domanda la faccio io: quanto vale la pena di rischiare il proprio cuore ed il proprio cervello?

Dr. Claudio Ferretti SERT di Carpi

Risposta a cura del Sert Ausl di Modena e del Progetto BuonaLaNotte (Comune di Modena - Assessorato Politiche Giovanili)