Tu sei qui: Home / Piccolo chimico / ALCOL / Etilometro / Quand'è che effettivamente una persona inizia ad essere pericolosa alla guida?

Quand'è che effettivamente una persona inizia ad essere pericolosa alla guida?

creato da La redazione — ultima modifica 11/08/2015 13:31

 

A prescindere dai limiti di legge, quand'è che effettivamente una persona inizia ad essere pericolosa alla guida? Si parla di abbassare il limite a 0,2, non è che in questo caso si tratti di un puro balzello per multare delle persone che in realtà sono perfettamente in grado di guidare? Non dimentichiamo che fino a qualche anno fa il limite era 0,7, chi aveva 0,5 veniva considerato abile alla guida mentre oggi viene additato come un criminale alcolizzato. A 0,2 si è veramente pericolosi? Non sarebbe meglio, piuttosto, aumentare i controlli e fermare tutti (come ho visto fare all'estero già anni fa, niente controlli a caso ma palloncino sistematico per tutti, nessuno escluso) e lasciare che i limiti di legge riflettano effettivamente quelli medici?


Innanzitutto mi scuso per il ritardo della mia risposta, dovuto ad un accumulo di mail nel periodo di ferie natalizie; se da un lato è vero che con una alcolemia di 0,2 grammi/litro in genere non si avverte di essere ubriachi, i test di guida simulata dimostrano già a questi livelli le prime alterazioni nello stile di guida e nella valutazione dei pericoli; è diverso bere una birra in poltrona mentre si guarda una partita di calcio o avere alcool in corpo guidando a 100 all'ora alle 3 di notte. Personalmente ritengo che sia più corretto promuovere la tolleranza zero, guida=no alcool, per evitare di creare confusione nelle persone (ho bevuto solo un bicchiere, posso guidare, mi sento in forma lo stesso, io l'alcool lo reggo ecc ecc...).
Cordiali saluti

 

Dr. Claudio Ferretti    

SERT e centro alcologico

Ausl di Modena

01.01.2009