Tu sei qui: Home / Piccolo chimico / AMBIENTI DI LAVORO / Lavoro e analisi cliniche/tossicologiche / Il datore di lavoro può obbligare a fare il drug test? Quelli acquistati in farmacia danno risultati equipollenti?

Il datore di lavoro può obbligare a fare il drug test? Quelli acquistati in farmacia danno risultati equipollenti?

creato da La redazione ultima modifica 18/11/2012 23:11

 

Salve Vi scrivo per ricevere una Vostra gentile risposta a 3 quesiti:

1) Se nel contratto di lavoro c'è tra i benefit l'auto aziendale, è obbligatorio sottoporre il dipendente al drug test?

2) Nel caso in cui non sia obbligatorio, il datore di lavoro può comunque obbligare il dipendente a farlo, nonostante non ci sia alcun segno di uso di sostanze ma solo per desiderio e/o scrupolo?

3) I drug test acquistati in farmacia danno risultati equipollenti a quelli che esegue il medico competente o vi sono soglie diverse? (In poche parole vorrei sapere se chi risulta negativo al drug test fatto a casa, tramite i dispositivi acquistati in farmacia, ha la garanzia di risultare negativo ai test fatti dal medico competente o ci sono ugualmente margini di rischio.)

Grazie, già da ora, per la disponibilità.

 

Gentile utente, rispetto al suo primo quesito, a me risulta che solo i conducenti di veicoli che richiedono patente C, D ed E, di taxi e servizi di noleggio debbano sottoporsi al test antidroga; 2) questa possibilità riguarda il rapporto diretto tra lavoratore e datore di lavoro; 3) bisogna conoscere il livello di sensibilità del test acquistato in farmacia per vedere se è uguale a quello definito per i test sui lavoratori addetti a mansioni a rischio, dall'Accordo C.U. Stato Regioni del 18 settembre 2008, si può chiedere al farmacista o fare l'esame urine direttamente in uno dei laboratori privati che già li fanno per le ditte.

Cordiali saluti,

 

Dr. Claudio Ferretti

SERT e Centro alcologico

Ausl di Modena